RASSEGNA STAMPA

2013 RADIO RAI INTERVISTA di Graziella Caria

se Vi fa piacere ascoltarla…..

Arredamenti Nuove tecnologie di M. Caria | LANA SARDA COMPLEMENTI

Titolo: Totu e nudda : n. 12
A cura di: Schiffini Serena
Regia: Schiffini Serena
Tecnico audio: Casti SimoneZurru DavideEditore: Rai Sardegna
Data di registrazione: 2013/07/29
Data di trasmissione: 2013/07/29
Emittente: Radio Rai SardegnaProgramma: Totu e nudda
Conduttore: Bandinu BachisioCubeddu Tore
Raccolta: Archivio RaiTipologia: trasmissioni radiofoniche
Argomento: Economia e società
Lingua: sardoDescrizione: L’antropologo Bachisio Bandinu e il regista/filosofo/agricoltore Tore Cubeddu ogni settimana si confrontano sui grandi temi della modernità.

http://www.sardegnadigitallibrary.it/index.php?xsl=2436&id=605972

▷ Arredamenti Nuove Tecnologie Di Marinella Caria & C. S.n.c., Guspini
 


Con il Patrocinio di
Logo Ministero della Transizione Ecologica


Ottava edizione del Premio Sviluppo Sostenibile
 
Al Premio è stata conferita la Medaglia del Presidente della Repubblica
 
 
Il green made in Italy trova i suoi campioni
 
Il premio sarà consegnato il 10 novembre a Rimini nell’ambito di Ecomondo. Salgono sui gradini più alti del podio la  Fondazione per l’ istruzione agraria ini Perugia, Veritas e Greenrail.
Tre le categorie premiate: edilizia green, energia da fonti rinnovabili, start-up della green economy
 
 
Il green made in Italy ha trovato i suoi vincitori. Il recupero e ristrutturazione di un edificio storico attraverso tecnologie green e sostenibili; una piattaforma tecnologica che ha realizzato 2 impianti di chimica verde; una innovativa traversa ferroviaria “riciclata”.A tre realtà produttive della green economy è stato assegnato il Premio Sviluppo Sostenibile 2016, arrivato quest’ anno all’ ottava edizione. Il Premio, cui è stata conferita la Medaglia del Presidente della Repubblica, èpromosso dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile e da Ecomondo – Rimini Fiera, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, ed è assegnato a quelle imprese che fanno della qualità ambientale un driver di sviluppo e si sono distinte per la realizzazione di progetti che producano rilevanti benefici ambientali, abbiano un contenuto innovativo, effetti economici e occupazionali positivi e le cui realizzazioni siano facilmente replicabili.I vincitori di questa edizione,individuati all’ interno di tre categorie – edilizia green, energia da fonti rinnovabili,start up della green economy – sono la Fondazione per l’istruzione agraria in Perugia; la Veritas spa di Venezia e Greenrail di Roma. Accanto ai tre vincitori, ci sono altre 27 aziende segnalate (9 per ogni settore) cui verrà consegnata una targa di riconoscimento.
 
La qualità delle nuove iniziative delle imprese della green economy che partecipano a questo Premio–ha dichiarato il Presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, Edo Ronchi–sono una chiara dimostrazione di capacità di innovazione e di potenzialità di sviluppo che non hanno uguali in nessun altro comparto della nostra economia. Chissà cosa riuscirebbe a fare l’Italia se fosse capace di  fare sistema con questa straordinaria capacità d’inventiva, di creatività green, anziché deprimerla sottovalutandola e trascurandola”.
La Commissione che ha selezionato i vincitori del Premio per lo Sviluppo Sostenibile 2016 è composta da Edo Ronchi, Silvia Zamboni, Luciano Morselli, Roberto Pelosi, Andrea Barbabella, Fabrizio Tucci.
 
Ecco le tre aziende vincitrici del Premio Sviluppo Sostenibile 2016
 
Settore edilizia green:Fondazione per l’ Istruzione agraria in Perugia per il recupero e la ristrutturazione dell’edificio storico delle scuderie settecentesche della Rocca medievale di Sant’Apollinare di Marsciano (PG) con un complesso e integrato intervento di restauro architettonico, consolidamento statico per adeguamento sismico, efficienza energetica e valorizzazione con la creazione di uffici e sale didattiche. L’applicazione in copertura di tegole e coppi “cool”, con l’aspetto di quelli originali, consente di riflettere la maggior parte della radiazione solare e di ridurre la necessità di raffrescamento; l’applicazione di ghiaia per la pavimentazione esterna contribuisce alla mitigazione delle isole di calore. Alcune parti dell’edificio, realizzate con tecnologie costruttive avanzate e sistemi impiantistici innovativi sono tenuti in parte a vista per attribuire all’edificio anche il carattere di laboratorio visitabile.
 
Settore energia da fonti rinnovabili:Veritas SpA per la realizzazione del Green PropulsionLaboratory, piattaforma tecnologica che ha realizzato due primi impianti prototipo di chimica verde per la produzione di biocarburanti quali iniziative per la riconversione industriale di Porto Marghera. In particolare l’impianto Oilchem per la produzione di biodiesel e di glicerolo da residui oleosi vegetali provenienti dal territorio veneziano con un innovativo reattore di trans-esterificazione a cavitazione in grado di ridurre il consumo energetico e idrico. E l’impianto Photogreen con la realizzazione di foto-bioreattori per la coltura massiva di ceppi microalgali, selezionati da ambienti lagunari e marini dell’area di Porto Marghera, con la produzione di biomasse, impiegabili per generare biodiesel, idrogeno, biogas e bioetanolo. Questi prototipi hanno un forte contenuto innovativo perché propongono un sviluppo industriale in chiave green con un elevato livello di multidisciplinarietà coinvolgendo varie discipline (biochimica, nanobiotecnologie, ICT, fisica dei materiali, sensoristica avanzata, ecc).
 
Settore Start up della green economy: Greenrailsrl che ha realizzato  l’innovativa traversa ferroviaria Basic, in calcestruzzo rivestito con materiale composito, fatto con plastica riciclata e gomma ricavata da pneumatici fuori uso. L’utilizzo di questa innovativa traversa ferroviaria riduce le vibrazioni trasmesse alla massicciata al passaggio dei treni, grazie alla capacità di assorbimento delle vibrazioni del suo guscio in plastica e gomma, riduce inoltre il rumore prodotto, lo spostamento e la polverizzazione degli inerti, così come la produzione e la dispersione di polveri. Il potenziale di diffusione di questa innovativa traversa è enorme: nel mondo vi sono 1,3 milioni di chilometri di linee ferroviarie; per ogni chilometro di linea ferroviaria si impiegano 1670 traverse, almeno il 4% delle traverse viene sostituito ogni anno. A queste si aggiungono le traverse per nuove linee ferroviarie.Questo enorme potenziale offrirebbe anche un consistente sbocco al riciclo dei rifiuti di plastica e di pneumatici fuori uso e produrrebbe una rilevante riduzione delle quantità di calcestruzzo
 
Ecco le aziende segnalate per ciascuna categoria (in ordine alfabetico):
Settore Energia da fonti rinnovabili
A2A CALORE & SERVIZI srldi Brescia Per il progetto Estate Fredda; Biogas WipptalGmbH – Srldi Val di Vizze per la realizzazione di un impianto a biogas alimentato dai reflui zootecnici; CogemeSpAdi Rovato per la riqualificazione del polo scolastico Sale Marasino con un impianto di teleriscaldamento freddo; EXE.it Srl SB di Castel San Pietro terme per 00GATE, un green data center; ForGreenSpAdi Verona per il modello di cooperativa energetica WeForGreen; HEINEKEN Italia SpA, Sesto San Giovanni,  per la produzione della prima birra in Italia “fatta con il sole”; I.V.P.C. SERVICE srldi Napoli quale Major Expert per l’esecuzione dello studio di fattibilità del Piano Energetico Eolico in Marocco; NUOVE TECNOLOGIE di Marinella Caria & C. S.n.c. di Guspini per un forno solare; Wave for Energy srl di Torino per la conversione dell’energia meccanica delle onde in energia elettrica.
 
Settore Edilizia green:
Divisione Energia srl AEQUA GROUP di Mira per la “casa dell’ Energia”; CASALOGICA srldi Brescia per la costruzione di edifici in legno e paglia; Filiere EDIZERO Architecture of Peace by Essedi di Guspini per l’impiego della posidonia spiaggiata per la produzione di termoisolanti; Impronte Soc. Coop. di Ravennaper la progettazione partecipata di un Parco realizzato – come un “impianto tecnologico di abbattimento della CO2”; InnowatioSpA di Bergamo per la realizzazione di una serie di interventi di riqualificazione energetica di 2 edifici municipali del comune di Lumezzane; ISOLARE srldi Romano d’ Ezzelino per l’utilizzo di prodotti isolantiin fibra di cellulosa inseribili in intercapedini con l’uso di aria compressa; SUBISSATI srldi Ostra Vetere per la realizzazione di una scuola materna antisismica e a energia quasi zero; TCT srldi Brindisiper lo sviluppo del nanofluido termovettore HTF COMPACT che additivato al fluido dell’impianto termico consente un risparmio energetico; Tecnosugherisrldi Paderno Dugnano per lo sviluppo del pannello di sughero CORKPAN MD Facciata per la realizzazione di cappotti termici.
 
Settore start up della green economy
Anemotechdi Casei Gerola per aver sviluppato il sistema The Breath® tessuti battericidi, anti-odore, anti muffa e antiinquinamento;:BioPicsrl “Urban Farming” di Romaper aver sviluppato BioPic™, orto biologico coltivabile in cucina o in terrazzo con stimolatori di fotosintesi; Coccitechsrldi San Vendemiano per lo sviluppo dei prodotti Biopresidium®, a base di estratti naturali capaci di fortificare le piante riducendo l’uso di pesticidi; eFramesrldi Udine per aver sviluppato eValue, un modello di contabilità ambientale ed economica integrata per le aree protette; FUTURE POWER srldi Treviglioper  lo sviluppo del progetto di produzione di un materiale (VIPOT) ottenuto riciclando la lolla di riso; NolPalsrldi Faenza per il progetto SharePal che usa pallet riutilizzabili per una “logistica condivisa” mirata all’uso razionale degli imballaggi per la movimentazione merci; Orange Fiberdi Catania per la produzione di tessuti  dall’utilizzo di un sottoprodotto dell’industria agrumicola; Sumus Italia srldi Modena per aver sviluppato il BioteloSumus in carta riciclata impiegabile  per la pacciamatura dei terreni; Water EngineeringConsultings.c.ar.l. di Palermo per l’ideazione e lo sviluppo di un nuovo tipo di microturbina Banki.
 
 
 
3 novembre 2016

Tre sorelle sarde inventano un forno solare per il Camerun

Scritto da: ELENA RISI

Una mano al’uomo e una all’ambiente. È questo il motto e la mission di Nuove Tecnologie, una falegnameria sarda specializzata in arredamento di interni, dove Graziella Caria – che oltre ad essere agente del cambiamento è una delle tre sorelle che gestisce questa azienda famigliare – si occupa in particolare di arredamento bio-ecologico. Qui sono bandite le sostanze chimiche, colle e vernici sono ecologiche e i materiali usati hanno provenienza certificata. “Fabbrichiamo tutto quello che può servire all’interno di una casa – spiega Graziella Caria – mantenendo come primo obiettivo il benessere della persona e quindi dell’ambiente”.

Il fiore all’occhiello di Nuove Tecnologie è il forno di sterilizzazione, nato grazie al partenariato tra Nuove Tecnologie, l’Associazione Piccoli Progetti Possibili e la Caritas che ne ha finanziato la realizzazione in Camerun. Il progetto nasce da un’idea di Nuove Tecnologie che ha ceduto gratuitamente il progetto, trasmettendo il know how tecnico a un team di camerunensi per sostituire i materiali che si usano qui in Italia con quelli disponibili nel paese africano. Siglato nei primissimi mesi del 2015, già a dicembre il progetto ha visto la luce. Il forno funziona senza gas né elettricità ma con l’esclusivo utilizzo dei raggi solari, e oltre a cuocere l’indispensabile “pane quotidiano” è anche un ottimo strumento di sterilizzazione che permette di attivare le pratiche igieniche di base.
SOLAREX
PRESENTAZIONE DI SOLAREX ALL’EXPO’ 2015 MILANO

1958 – 2018 Festeggiamenti a Guspini 23 dicembre 2018

Appello a tutti i nati, residenti o che hanno vissuto a Guspini e che sono della classe 1958

Carissimi il comitato promotore per i festeggiamenti fissati per il gg. 23 dicembre prossimo a Guspini, per ritrovarci, trascorrere momenti di gioia, spensieratezza, sentendoci ancora “GIOVANI” attivi, fortunati, vogliosi di incontrarci, scambiarci storie di vita vissuta fino ad oggi, coinvolgendo se ci fa piacere le nostre famiglie, vogliamo riservare a NOI una giornata “speciale” ci siamo dati dei compiti, per essere attivi e raggiungere chi magari nel 2008 non è potuto essere presente per vari motivi, ma adesso avete una possibilità di recuperare, il tempo fugge, mettiamoci in gioco………………..

per rispolverare e farVi sorridere, ma per stimolarVi ad essere presenti, pubblichiamo un pò di foto esemplari che ricordano la festa del 2008 Vi riconoscete? siamo cambiati in 10 anni? e chi non c’era si ricorda dei vecchi compagni di scuola???

IMG_1118

IMG_1123

IMG_1119

IMG_0171

 

 

IMG_1083IMG_1105IMG_1179

IMG_1157IMG_1135IMG_1080

 

IMG_1188

 

IMG_2570

IMG_1220

IMG_1241

IMG_1238

IMG_1247

IMG_0140

IMG_1234

IMG_2394

beh! che ne dite possiamo replicare e fare una festa migliore……nel 2018????

cari amici al più presto Vi forniremo dettagli sul piano del programma e ci farete sapere,

Vi aspettiamo a Guspini, Forestieri del 1958, Residenti del 1958, RITROVIAMOCI

60 ANNI MERITANO DI ESSERE FESTEGGIATI………………………………………………………

premio ricevuto da Nuove Tecnologie

banner-vincitori_Premio Sviluppo sostenibile 2016

 

Comunicato: Sintesi del progetto premiato in data 10 novembre 2016

 

NUOVE TECNOLOGIE DI MARINELLA CARIA  C. SNC

 

SEDE LEGALE VIA GUIDO ROSSA, 7

Tel. impresa 0709786018 –  Cell. responsabile progetto GRAZIELLA CARIA 3402449376

E-Mail ecosirio@gmail.com       Sito web http://www.arredamentinuovetecnologie.com

Titolari Socie/Legali rappresentanti  GRAZIELLA, MARINELLA, ISABELLA  CARIA

Settore del Premio: Energia da fonti rinnovabili

Sintetica descrizione progetto:

“ECOSIRIO SOLAREX 48 SUBER” CAMERA STERILIZZAZIONE SOLARE/FORNO DESIGN E PROGETTO di NUOVE TECNOLOGIE FALEGNAMERIA è una camera termica solare , progettata  con dimensioni armoniche, a due camere,  una  di coibentazione, che viene ne riempita in materiali naturali, coibenti vegetali fibra di legno naturale (risulta di legno certificato fsc o pefc da rifilatura di falegnameria trucioli, canapa, oppure animali (scarti di lana sarda da tosatura lavati e  feltrati), oppure per il terzo mondo fibre autoctone vegetali disponibili in quantità, ed utilizzabili al naturale senza  grandi lavorazioni, pula di miglio decorticata (scarto del  cereale più  consumato in Camerun) , Kenaf, il progetto è semplice, la forma e le dimensioni cm. 48×48 consente  a chiunque di  movimentarlo, trasportarlo con facilità,ovunque. La temperatura che si raggiunge consente all’interno della camera chiusa da un “vetro-vita” mobile, consente la sterilizzazione di strumenti ed utensili, ospedalieri, posateria da cucina, oppure consente la cottura delle cibarie all’interno di un contenitore chiuso in acciao inox oppure in metallo/vetro adatto alle alte temperature. Il coperchio dell’ECOSIRIO SOLAREX48  a specchio funge da inseguitore solare regolabile  per l’utilizzo in qualsiasi stagione dell’anno ad ogni latitudine nel mondo, per questo è stato adottato in Camerun dalla Missione di Padre Tonino Melis, Gesuita, che ha messo in campo con l’utilizzo dell’EcoSirio Solarex48, negli ospedali e nella sua Parrocchia, Scuola di Formazione Agraria, riuscendo anche a cuocere il “pane quotidiano”, La radiazione solare, ovvero una forma di energia “elettromagnetica” trova interessante impiego per la sterilizzazione dell’acqua e ferri chirurgici, specie in parti del mondo dove non è facilmente disponibile l’energia elettrica.  Il processo fisico che avviene è quello del calore secco l’energia solare veicolata per mezzo del vetro all’interno della camera causa “l’effetto serra” di conseguenza l’aria contenuta all’interno della Camera di temperatura (forno) raggiunge  temperature sopra i 160 °C. Il processo è sterilizzante; il progetto iniziato nel 2014 è arrivato alla sperimentazione nel  2015, ed ha raggiunto l’  obbiettivo prefissato positivamente nel 2016, ma continua in ulteriori innovazioni.

Dell’efficacia dei risultati ambientali i risultati si intendono quelli attesi, con particolare riferimento alla mitigazione della crisi climatica.  “L’EcosirioSolaRex 48, Sterilizzatore– Camera di cottura” in ogni modello:

sono tutti funzionanti senza gas, senza elettricità, senza fotovoltaico, con esclusivo utilizzo della radiazioni solare. Il coperchio del forno presenta, aperto, uno specchio che riflette i raggi solari all’interno della camera, provocandone guidato il reindirizzo, con un potente effetto serra che svolge il compito sopra indicato, all’interno il termometro di precisione garantisce un controllo della temperatura raggiunta.  Il termo domestico “SolaRex Ecosirio 48” può essere utilizzato in qualsiasi periodo dell’anno, purché in presenza di sole e il vetro superiore assicura l’effetto serra per un cottura costante, la cottura inizia a 70° mentre la sterilizzazione, inizierà appena la camera di cottura raggiungerà internamente i 160°. Non di poco conto è il risparmio energetico e l’eco-sostenibilità che si ricaverebbe dall’utilizzo di tali apparecchi, per esempio nel terzo mondo, eviterebbe il disboscamento a fini di produrre carbone (cottura primitiva) per le popolazioni in aree sottosviluppate del mondo, favorendone la distribuzione a largo spettro, tramite tutte le ONG.

Del contenuto innovativo:

Lo staff di Nuove Tecnologie ha raccolto il grido d’aiuto, dal gruppo di Alta Formazione Onlus che fa capo a Guspini e si occupa della tutela della salute dei soggetti svantaggiati e nella sua missione mondiale sostiene e accompagna i paesi in via di sviluppo nel processo di sviluppo e tutela della salute pubblica promuovendo progetti che garantiscano un miglioramento negli stili di vita e nell’educazione igienico-sanitaria. Il Centre Culturel de la Vallée du Logone è uno strumento della Diocesi di Yagoua, la quale ritiene che l’uso adeguato delle risorse e delle istituzioni sanitarie ignifichi anche appropriatezza delle cure sanitarie, razionalizzazione della spesa, risparmio. Ciò comporta una società più etica, dove chi ha meno risorse, ha lo stesso diritto a vivere in salute.  Uno dei problemi più diffusi in Camerun, ma anche nell’Africa in generale, è quello della sanità legata alla scarsa igiene presente nel Paese. Al giorno d’oggi, nel territorio, possiamo contare la presenza di ben 20 malattie infettive tradizionali e altrettante nuove ne sono comparse: HIV, Ebola e la febbre di Lassa. Tali malattie infettive (in diversi casi sono infezioni potenzialmente prevenibili), la mancanza di acqua potabile, di servizi sanitari insufficienti e una scarsa igiene continuano a rappresentare un grave problema per la salute della popolazione e sono le cause di milioni di morti evitabili ogni anno. Molto spesso la scarsa igiene è dovuta al fatto che non sono presenti gabinetti, ma anche le stoviglie utilizzate per mangiare e cucinare se non igienizzate possono essere portatrici di microbi. Ancora più grave è, però, la sbagliata o mancata sterilizzazione degli strumenti usati nelle piccole infermerie e centri di salute distribuiti nei villaggi. Come ben possiamo immaginare, entrare a contatto con strumenti sanitari non igienizzati è un pericolo non solo per coloro che lavorano in questi centri di medicazione, bensì anche per tutti quei pazienti che ne entrano a contatto, infatti è maggiore il tasso di contagio di malattie o infezioni. Vi è un altro problema connesso a questo, ossia che per igienizzare nella maniera adatta tutti gli strumenti mancano le risorse principali per farlo. Infatti, pochi centri sono dotati di una macchina per sterilizzazioni, soprattutto perché questi macchinari costano parecchio denaro e dovrebbero essere importati.   La nostra Azienda  con la Falegnameria ecologica che  è insediata nella zona PIP di Guspini, ha analizzato tutte queste problematiche proposte ed è arrivata a l progetto  “EcoSirio SolaRex48” tenendo conto di produrre un manufatto che rispondesse : all’innovazione, economico, trasportabile e durevole, possibile da produrre anche in altri mondi meno ricchi del nostro di materie prime ricercate e quindi ha donato gratuitamente il NOW HOW e  MARCHIO per un tempo di  due anni,  rinnovabile.

Dei risultati economici prodotti con particolare riferimento alla remunerazione dell’investimento e all’occupazione prodotta c’è da sottolineare dal Progetto di Cooperazione Internazionale col Camerun-Caritas Onlus, non vi sarà nessun risultato economico in denaro poichè è stato fatto un CONTRATTO di produzione con prescritta assoluta gratuità nella cessione del NOW HOW – Marchio a e fornitura della consulenza tecnica, cioè guadagno ZERO per la nostra impresa, ma il valore effettivo dello scambio è IMPORTANTE, quello AMBIENTALE incommensurabile, partendo dal fatto che saranno salvati tanti alberi locali che diversamente si sacrificherebbero per farne legna da ardere, carbonella etc. per la cottura dei pasti ed usi primari, tipico delle popolazioni in questione.

Dalla diffusione in Italia possiamo aspettarci,

  • un risparmio in consumo energetico nella cottura – sterilizzazione di cibi, avendo noi più possibilità di scelta per igienizzazione, praticabile con  altri mezzi usualmente ,
  • mentre nelle zone non servite da energia è un grande aiuto alla collettività “ecologista” ma anche strutture ricettive tradizionali che attualmente utilizzano gruppi elettrogeni, specie quella fetta di popolazione e che vive in territori meno infrastutturati. attualmente Venduto in Sardegna – Italia, è gia stato esposto all’Expo di Milano dal 02 settembre al fine expo’ presso lo stand Cascina Triulza, in occasione del Fuorisalone Milano 2016 nel Centro Botanico a MIlano in Via Cesare Correnti 10..

Ottenimento di certificazioni ambientali ISO14001-2004

Firmato

Nuove Tecnologie snc

Graziella Caria

Marinella Caria

Isabella Caria

Guspini, 10 novembre 2016

alla ricerca dei mestieri antichi da non perdere

 

Fabbricazione artigianale di “MATERASSI NATURALI” in lana sarda, cotone biologico e canapa, tessuti naturali biologici, coperte in cotone dal “cuore di lana” guanciali naturali

biancheria giorno e notte biologica, nell’expo in Vico Parigi 11 a Guspini da #arredamentinuovetecnologie tel. 0709786018-3402449376 http://www.arredamentinuovetecnologie.com

Da molti anni come gruppo di ricerca sia con IL

“CCN Associazione Progresso Innovativo Commerciale Economico Guspini”,logo                                                                         “La Banca del Tempo di Guspini”

poi col gruppo    ??????????????????????????????????????????????????????“LA CASA VERDE CO2.0” 

siamo impegnati a testimoniare e conservare preservare dal dimenticare gli Antichi saperi, innovare e rivisitare antiche tradizioni, perciò mi è sembrato molto interessaante condividere in rete i filmati che si occupano di insegnare Arti e Mestieri di chi non gelosamente ha immortalato e messo a disposizione di tutti questi momenti il                   Maestro Paolo Marino.
LA FABBRICAZIONE DEI CESTI
fase 1  http://youtu.be/sXQ8dOykM2I
fase 2  http://www.youtube.com/watch?v=ETPaDllRg3Y
fase 3  http://youtu.be/lCZkwCT3uRg
fase 4  http://youtu.be/zK0ctuVn1MI

fase 5  http://youtu.be/4mkV-iGf0zk

visitate http://www.daisicilianipaoloepaola.com intreccio cesti utilizzando l’ulivo e altro

bravo davvero interessante il lavoro del Maestro Paolo Marino i miei complimenti

LAB NATALE TOUR laboratorio creativo del Presepe in lana Edilana

Image

Proseguono i laboratori per modellare e creare con la lana di pecora sarda a cura di Roberta Saba all’interno del progetto LaNatale Tour, laboratori in vari paesi dell’Isola per Modellare e creare con lana Sarda prodotta dall’azienda Edilana, 100% naturale made in Sardinia.

 

Guspini, 16 dicembre 2013 ore 17:00 Vico Parigi,11 (nei pressi supermercato LIDL)

da Arredamenti Nuove Tecnologie di Marinella Caria & C. Snc 

laboratorio del presepe prèt a porter

per adulti e bambini dagli 8 anni in su, si entrerà nel magico mondo della lana di pecora sarda prodotta da Edilana, si apprenderanno alcune TECNICHE PER MODELLARE E CREARE con fiocchi e feltri di lana, eccedenze tessili pregiate, creatività e fantasia

GUSPINI A 20 MANI DI TUTTE LE ETA'

Cagliari, 18 dicembre 2013 ore 17:00

Via dell’astrolabio – Ludoteca Karangiù

laboratorio del Presepe Prèt a Porter per bambini nel magico mondo di Karangiù

Creare e modellare con la lana sarda e’ un’esperienza ricca di sensazioni piacevoli, la lana e’ calda, morbida e colorata con eccedenze naturali e vegetali che le donano tonalita’ tenui e delicate, modellare la lana non richiede particolari capacita’. Creando in gruppo oggetti di lana, attraverso il sostegno dell’operatore, nasce una cooperazione e sinergia tra i bambini del gruppo che favorisce la comunicazione e l’interazione fra i partecipanti.

 I posti disponibili sono limitati, si consiglia di prenotare per tempo al numero sottostante.

 Roberta 389 833 6436 

VIDDALBA 20 OTTOBRE ECOLOGICA..MENTE

SI E’ TENUTA A VIDDALBA IL 20 OTTOBRE LA MANIFESTAZIONE “ECOLOGICAMENTE” 

rappresentazione di cottura solare dei cibi buoni, puliti e giusti come da slogan

Slow food

70x100-Eco-Viddalba-BR (2)

e la filiera “la casa verde C02.zero” rappresentata dalle aziende http://www.arredamentinuovetecnologie.com/

http://www.futuristica.it/Futuristica_di_Roberta_Saba/Novita.html

https://www.facebook.com/VenasDiPaolaMilano

si sono impegnate per divulgare i principi che muovono, l’aggregazione del polo che rappresenta 73 aziende in tutta Italia, nella mattinata di Domenica sono stati allestiti gli stand e messi in cottura i cibi coi forni solari “SOLAREX

20131020_124857  20131020_124827

Graziella Caria prepara il menù:

nel forno “SOLAREX 48” :

Pane tipico di VIDDALBA, con pomodorini maturi, olio d’oliva extravergine biologico dell’oleificio dell’azienda Agro-Biologica Giuseppe Brozzu di Castelsardo, erbette locali, formaggio pecorino locale macinato.

20131020_125849  20131020_124754

nel forno “SOLAREX 36” :

Pane tipico di VIDDALBA, melanzane, con pomodorini maturi, cipolle, olio d’oliva extravergine biologico dell’oleificio dell’azienda Agro-Biologica Giuseppe Brozzu di Castelsardo, erbette locali, formaggio pecorino locale macinato.

20131020_125841  20131020_124747

nel forno “SOLAREX PARIGI 20”:

Melanzane a cubetti, pomodorini, cipolle, olio d’oliva extravergine biologico dell’oleificio dell’azienda Agro-Biologica Giuseppe Brozzu di Castelsardo, erbette locali, in vasetto di vetro

20131020_124717 20131020_124727

a fine cottura…

20131020_183205 20131020_125748

assaggi graditi ai partecipanti ed espositori noi?…ma si ce ne resta un pò assaggiamoooooooooo….

20131020_125932 20131020_130238

LABORATORIO PRATICO DI ARCHITETTURA A VILLASOR 7 GIORNI…IO HO SPERIMENTATO COME POTREI UTILIZZARE LE CANNE “ARUNDO DONAX”

intreccio intreccio 1

E’ stata un bellissima esperienza, bella compagnia, sono felice d’aver partecipato al corso

organizzato da LAN https://www.facebook.com/lab.arch.nat?fref=ts

IL LABORATORIO A VILLASOR                           articolo giornale

dal 26 agosto al 01 settembre io ci sono sempre ma sto facendo le foto e non compaio…..

20130828_135754

QUANTO STIMOLA L’APPETITO LAVORARE CON LE “ARUNDO DONAX” NEL FORNO SOLARE CUCINA VEGETARIANA A KM ZERO, MICHELE GRADISCE………..FORNI SOLAREX IN COTTURA

primo gg raccolta LA RACCOLTA AL FIUME………….

pulizia canne al fiume

CHE SQUADRA DI LAVORATORI…………………

canne pronte      le canne pala di ficodindia in ammollo       voi direte che se ne fanno del fico d’india?

calma e gesso al tempo…. e…………… terra cruda di villasor 20130829_151426 20130901_193408

altri ingredienti corde di sisal   20130827_140521

la squadra  che squadra ragazzi!

20130827_140331 il diametro è importante

20130828_135838

20130827_154242                   20130827_133710 20130827_154615 20130828_135921

20130828_182835 piegatura20130828_183014 20130830_163342

20130831_110217 20130831_110226

20130901_173846                20130901_181605

20130901_184055

20130901_182545 20130901_184640 20130901_182229  20130901_19113020130901_18395820130901_191336

20130901_184803               20130901_203758

20130901_201445                       20130901_203856

SETTIMO GIORNO…..SI VA VERSO LA FINE…

TAGLIO DEL NASTRO: IL SINDACO ED ASSESSORE DI VILLASOR ….POI LA CENA FINALE.. OFFERTA E CUCINATA DALLA PROLOCO DI VILLASOR…………MENU’ KM. ZERO

20130901_212505 20130901_212512

FREGOLA CON CARCIOFI PER I VEGANI………..

20130901_212526  FRITTO DI CARCIOFI

20130901_212607 PORCHETTO PER I CARNIVORI

PAPA FRANCESCO A CAGLIARI 22 SETTEMBRE 2013IO C’ERO

grande l’emozione, grande la concentrazione durante la preghiera, la Sardegna intera, ha cantato, pregato col Santo Padre, UNO di noi, un Pastore di anime fiduciose, che qualcosa con la nostra buona volontà, possa cambiare, la tenacia, testardaggine, tipica dei Sardi, in questo particolare momento storico, di mancanza di Lavoro, può fare la differenza, il Suo monito da buon Francescano, essenza, semplicità, ma determinazione e seguendo l’esempio di Gesù, lotta per affermare il diritto sacrosanto al lavoro, alla forza dell’uomo e della donna, nella società, per una dignità confermata come unica e vere via per la “verità” l’essenza ed una ragione per la “vita”, “NO alla GUERRA”, “NO alla speculazione e al DEUS DENARO”, ricordiamo che sulla terra la nostra è solo una passeggiata, a tempo, abbiamo fede, lottiamo per i valori veri ed importanti, per i nostri figli;

GRANDE la preghiera semplice, LAVORO…LAVORO….LAVORO…LOTTA PER IL LAVORO!

SCONTATI i discorsi dei politici, lungaggini retoriche, che hanno rubato al Santo Padre la possibilità di parlare di più con noi pellegrini, i discorsi che hanno fatto li avrebbero dovuti fare davanti ad un GRANDE SPECCHIO perchè erano diretti a SE STESSI visto che GOVERNANO, non al PAPA che dimostra tutti i santi giorni di iniziare a fare quello che per tanto tempo chi lo ha preceduto, non ha avuto il coraggio di FARE, hai, hai, eppure è stato chiaro il messaggio, “basta lamentele” rimboccarsi le maniche ed IMPEGNO PERSONALE, solo questa è la VIA…………PAPA MOBILE

20130922_100534 PAPA VICINO A NOI

20130922_111521  durante la messa

20130922_095548 20130922_10053020130922_113313 20130922_104606

20130922_110843 20130922_115903

bellissimo partecipare, un’emozione collettiva, una folla unita in preghiera, anche il tempo è stato propizio, sono felice di aver partecipato a quest’evento unico e importante, grazie, a chi mi ha consentito di esserci, grazie a chi con ospitalità, ci ha dato da pellegrini, un letto per dormire, Maria Bonaria e Roberto, cari amici, deusu siddu paghidi!

20130922_120117 20130922_095610

NON PUO’ ESSERCI DIGNITA’ SENZA LAVORO………QUESTE PAROLE “FORTI”

20130922_115916 20130922_100520

20130922_110946 20130922_095601

vicino a tutti, umile fra gli umili, semplice fra i semplici, bacchettone coi potenti……questo è PAPA FRANCESCO, un GESUITA, un FRATELLO,  è IL NOSTRO PAPA’, un GRANDE……………

dopo la messa un fiume di fedeli da tutti i paesi…ed oltre Sardegna…..bello da focalizzare,

20130922_120122 20130922_123912

una fiumana di uomini e donne di buona volontà…rientrano dalla messa col Papa

20130922_124128                 20130922_123927

20130922_123950             20130922_124051  20130922_124024         20130922_124113 20130922_124124 20130922_124646

20130922_124604          20130922_124548

la mia prima visita in Bonaria

20130922_153415  20130922_15284920130922_153039 20130922_153036

20130922_153341               l’opera di Ciusa20130922_153434

20130922_152849  IL PAPA PREGA LA MADONNA DI BONARIA IL PAPA PREGA LA MADONNA

Questa giornata resterà per sempre nel nostro cuore con Papa Francesco.

POST SAGRA DEL MIELE 2013 A GUSPINI

GRAZIELLA                        ape

Immagine

DAL 21 AL 23  AGOSTO ABBIAMO FREQUENTATO IN 23 PROVENIENTI DA TUTTA LA SARDEGNA ….E DAL MONDO (VISTA LA PRESENZA DI UNA CORSISTA AMERICANA) DILIGENTEMENTE…IL CORSO DI INTRODUZIONE ALL’ANALISI SENSORIALE DEL MIELE

http://www.cra-api.it/online/index.php?c=extra&nome=Analisi%20sensoriale

Immagine

http://sito.entecra.it/portale/cra_conosci.php?lingua=IT&opz_menu=1&access_flag=0

ABBIAMO ANALIZZATO MIELI DI VARIA PROVENIENZA, CI SIAMO ADDOLCITI DA MATTINA A SERA 8 ORE AL GG INTENSIVE, MA NE E’ VALSA LA PENA, MOLTO INTERESSANTE, BRAVISSIMI I DOCENTI.Immagine

SIMPATICI TUTTI I COLLEGHI CORSISTI, ARRIVATI DA OGNI DOVE, PERSINO DAGLI STATI UNITI, Immagine

GRANDE L’IMPEGNO DELLA PROLOCO ED IL SUO PRESIDENTE ANGELO VIRDIS

Immagine

foto corsisti agosto 1 2013 (2)

LA SQUADRA

ecco tutta la squadra del corso di analisi sensoriale per la degustazione del miele 1° livello organizzato a Guspini dalla ProLoco,

DAL 24 A MONTEVECCHIO FORNI SOLARI SOLAREX DI TUTTE LE MISURE PER I DOLCI AL MIELE RICETTE DI GRAZIELLA CARIA NUOVE TECNOLOGIE, CUCINATO NEL FORNO “SOLAREX 48 e 36” IN DUE ORE, 30 CIRCA

LE RICETTE: PASTIERA

carasau a strati alternati, miele, mele verdi, formaggio fresco nou (coop. l’armentizia moderna)

DAL 24 AL 25 AGOSTO A MONTEVECCHIO I FORNI SOLARI SOLAREX

IN MOSTRA ED ALL’OPERA IN COTTURA

DI TUTTE LE MISURE PROFESSIONALI PER RISTORAZIONE-BIO

ABBIAMO ORGANIZZATO LA DIMOSTRAZIONE PER ONORARE “IL MIELE”

PER I DOLCI AL MIELE RICETTE DI GRAZIELLA CARIA NUOVE TECNOLOGIE,  ABBIAMO CUCINATO NEL FORNO “SOLAREX 48 e 36” IN DUE ORE, 30 CIRCA

LE RICETTE

PASTIERA

Ingredienti: carasau a strati alternati, miele, mele verdi, formaggio fresco nou (coop. l’armentizia moderna) Immaginenella foto graziella caria e tutti i forni in cottura

NEL FORNO “SOLAREX PARIGI 20”

CREMA DI RICOTTA E MIELE

Ingredienti:  Ricotta fresca pecorina, uova sbattute, miele, mele verdi

Immagine

IN SQUADRA CUCINA SOLARE ALEXANDER SCANO E BARBARA “RE SOLE E REGINA

RICETTA CROSTATA DI MELE SU PARABOLA SOLARE

Ingredienti: Carasau a strati, ricotta pecorina, uova sbattute, mele verdi, miele

Immagine

Immagine

tutti i TERMODOMESTICI SOLARI prodotti da DA ARREDAMENTI NUOVE TECNOLOGIE DI MARINELLA CARIA & C. SNC GUSPINI  http://www.arredamentinuovetecnologie.com/

Immagine

l’essicatore per i vegetali a ventilazione naturale

Immagine

i modelli:

Solarex 48 Professional

Immagine

Solarex 36 Liberos, naturale e decor

Immagine

Solarex Armonico

Immagine

Solarex Parigi 20

Immagine

Abbiamo fatto degustare i dolci al miele cucinati ai visitatori che hanno gradito;

IL 25 Graziella Caria in rappresentanza della Filiera CO2.0 ha tenuto il LABORATORIO “LE API SI POSANO SU MORBIDI FIORI E DI LANA”  Immagine

per 10 partecipanti, la dimostrazione di FELTRATURA A SECCO in LANA EDILANA è stato organizzato per far conoscere la tecnica ed i materiali, in lana di pecora nera, e bianca in feltro e fiocco, filato ecc.

ape

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

grande l’abilità dimostrata e la manualità dei partecipanti che per la prima volta si cimentavano nella tecnica della feltratura a secco, con ago da cardare

20130825_19232720130825_192355